LUCIANO BITELLI – a cura del Foto Club “Il Guercino” BFI

 

LUCIANO BITELLI

a cura del Foto Club
“Il Guercino” BFI

Sempre nei primi anni settanta entra a far parte del Foto Club Luciano Bitelli, nato a Bologna, che ha ricoperto la carica di Presidente dal 1995 al 2003, ed è stato, nel 1999 , insignito AFI – Artista Fotografo Italiano (l’Onorificenza AFI viene concessa a chi ha dimostrato, con la propria produzione fotografica, una particolare personalità, sotto il profilo artistico o di significato, dimostrando un’attività fotografica non inferiore a cinque anni manifestatasi attraverso mostre, concorsi o pubblicazioni)

Avvia la propria esperienza fotografica quando, giovanissimo, si trova in America Latina per un lungo periodo di lavoro.

Cominciò a partecipare a concorsi nazionali nella sezione bianco nero, raggiungendo importanti risultati. Negli anni ’80, troviamo la sua prima proiezione “Simbiosi” che ottenne grande successo presso tutti i circoli che avevano avuto il piacere di ospitarlo, sottolineando, già in quegli anni, l’importanza di fotografare tutto ciò che ci circonda, senza dover ad ogni costo viaggiare per migliaia di Km.

Questo lavoro fu presentato al primo incontro nazionale per audiovisivi, a Pescara, in rappresentanza della regione Emilia Romagna.

Bittelli001
 

Prosegue intensamente l’attività del Foto Club che organizza annualmente, dal 1978 al 1989 il Trofeo Nazionale Estemporaneo Diacolor “Carnevale di Cento” e, dal 1982 partecipa al “Girodia”, ora “Girofile”, concorso finalizzato alla condivisione di immagini tra tutti i circoli della provincia partecipanti per promuovere e diffondere la reciproca conoscenza.

Dal 1989 organizza puntualmente il famoso ciclo di proiezioni pubbliche dal titolo “Uno sguardo sul mondo”, ospitante fotografi tra i più noti in campo nazionale e che prosegue tuttora riscuotendo sempre interesse e successo di pubblico e critica.

Aspetto che ha caratterizzato l’attività del Foto Club, è stato sicuramente quello dedicato all’organizzazione di corsi fotografici per divulgare questa arte.

Bittelli002
 

Testimonianze:
Una sera con il Fotocineclub Guercino – “Immagini rubate al Mato Grosso in mezzo agli Xavantes” di Maria Censi”

“Eravamo andati per ammirare le meraviglie di una natura quasi di un altro pianeta…E ci ritroviamo invece, avvinti non tanto dalle forme di vita tribali degli Xavantes, dalle loro abitazioni che sono qualcosa di più di agglomerati di capanne e qualcosa di meno di veri e propri villaggi, quanto dal concetto di bellezza che l’autore delle fotografie, Luciano Bitelli, è riuscito a riproporre, svelando un animo particolarmente sensibile e una spiccata vena artistica.

Diventa difficile allora scegliere l’immagine più bella. Sono i tramonti infuocati o la luce bianca, soffusa, delle aurore? I verdi cupi della foresta, l’intrigo dei rami, o quei primi piani di fiori dai petali quasi trasparenti? Le lotte sanguinose delle specie animali, lo strisciare dei rettili, il volo degli stormi che punteggiano di nero l’azzurro del cielo, o piuttosto quelle minuscole formiche rosse così ingegnose a coltivare funghi su lamelle d’erba pazientemente raccolte? …

Ripercorrendole ora, una s’impone su tutte: un grappolo di uomini Xavantes. Le schiene brune vestite dei colori stesi con l’aiuto della saliva, le chiome corvine scolpite su un cielo di un azzurro sbiadito dai bagliori della luce, una specie di “pretesto decorativo” per dare maggior risalto a creature che testimoniano l’eterna verità dell’uomo.

Ci vengono alla mente certi gruppi scultorei, certe tele che riproducono più che immagini, stati d’animo o modi di essere. E prontamente ci troviamo a pensare a Salvatore Fiume…

Nient’altro che uomini e cielo, senza alcun diaframma, senza scale di valori, uniti come dovrebbero essere gli uomini in qualsiasi parte del mondo, liberi di godere di una natura ancora incontaminata. Forse per poco”

Maria Censi

Bittelli003

Bittelli004

Bittelli005

Articoli correlati

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button