La sottile linea – di Marina Rossi

La sottile linea – Progetto Fotografico di Marina Rossi

La sottile linea che separa ciò che sei: DONNA! …da ciò che vorresti essere …da ciò che gli altri vedono in te e da ciò che tu vorresti vedessero aprendo consapevolmente gli occhi su di un universo “parallelo” dove i diritti di uguaglianza e rispetto, oggi come nel lontano Medioevo, sono ben lungi dall’essere riconosciuti e dove i mass media occidentali, politicamente corrotti, fanno un uso ingordo della tua immagine in una sorta di assurda e patetica contraddizione.

Commento:
La mia vuole essere una riflessione sul perchè in questi ultimi tempi si è notevolmente accentuato l’interesse mediatico sul tema dei soprusi e della violenza sulle donne che non ribadisce la solita accusa al popolo islamico o ai trattamenti perpetrati in alcuni paesi del terzo mondo, ma punta direttamente il dito al nostro paese ed in generale al mondo ormai “occidentalizzato”.
La “prostituzione ” del corpo nell’immagine è diventata ormai parte integrante del ns. quotidiano, ci viene propinata da TV, giornali, manifesti , che purtroppo educano da una parte allo sfruttamento, al sopruso, al piacere ….e dall’ altra ad un’istigazione a perseguire miseri ideali di notorietà, incuranti delle conseguenze di chi vede in questo solo modelli da imitare.
La donna è ancora considerata merce che si può comperare, consumare per poi liberarsene alla stregua di un prodotto “usa e getta”.

Marina Rossi

Articoli correlati

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button