Attività

Leonello Bertolucci

Bolli sul filo
fotografie di Leonello Bertolucci

Bolli ha una grande passione per il circo. In particolare stravede per i funamboli, capaci di unire leggerezza, abilità ed eleganza.

Marina, sua mamma, gli ha regalato un sogno: attorno a lui ha costruito un circo, un vero circo, con uno splendido chapiteau rosa, con gli spettacoli, col pubblico. È il Bolli Circus, dove tutto ruota attorno a lui, e dove la sua sindrome di Down non rappresenta un problema.

Le valanghe si autoalimentano e crescono, anche le valanghe di affetti; e così, attorno al Bolli Circus, si è andata aggregando una nuova grande famiglia, fatta di amici, di collaboratori e di artisti circensi; vengono con i loro numeri e partecipano allo spettacolo, qualcuno poi si trattiene più a lungo per allenare Bolli e farlo progredire nelle sue capacità. Bolli è al centro di tutto e di tutti.
Bolli, dolcemente ostinato, simpaticamente spavaldo. Oltre alla sua esibizione sul filo, durante lo spettacolo canta, aiuta gli altri e partecipa a vari numeri, acquisendo sicurezza e disinvoltura nell’affrontare gli esercizi e il pubblico.

Oggi il Bolli Circus (situato a Sarzana) è anche diventato una Fondazione che si chiama Devlata, e coinvolge le scuole del territorio, organizza corsi legati alle arti circensi, fa opera di sensibilizzazione.

Bolli intanto cresce, e al Bolli Circus cresce insieme a lui la sua sicurezza, la sua autostima, la sua consapevolezza corporea e psicologica, la sua visione di una prospettiva ricca di nuovi traguardi da raggiungere, come tutti gli esseri umani costantemente in equilibrio sul filo.

Back to top button