ArchivioConosciamo la FIAF

CARMELO FIORE – Talent Scout

 
 
 
 
 
 

TALENT SCOUT

Agorà Di Cult sarà il percorso di visibilità dei 3 Autori della Sezione Senior e nessun Autore della Sezione Giovani “Segnalati” dalla Commissione selezionatrice del Progetto FIAF “Talent Scout” 2020.
Le finalità di questo Progetto sono quelle di dare ai Presidenti di Circolo Affiliato FIAF l’occasione di far conoscere il lavoro di quei soci che, pur distinguendosi per capacità e passione, non hanno mai provato a confrontarsi con la platea nazionale della fotografia italiana. Ogni Presidente ha avuto la possibilità di proporre un socio della categoria GIOVANI (di età inferiore a 30 anni) e un socio della categoria SENIOR (di età superiore a 30 anni).
 
 

CARMELO FIORE, Socio (Senior) del Cine Foto Club VANNI ANDREONI – BFI – SMF – SMC, Reggio Calabria

Autore segnalato al progetto Talent Scout della FIAF.
 
 
Carmelo Fiore, nato a Reggio Calabria nell’anno 1962, sin da ragazzo si appassiona alla fotografia con l’impiego di una fotocamera compatta analogica.
Da sempre amante della natura e delle sue mille sfumature, da adulto emerge prepotente il suo interesse per la fotografia naturalistica, intesa come paesaggio, riprese della fauna, della flora, degli uccelli migratori nel loro passaggio sullo stretto di Messina.
Si dota, quindi, di un’adeguata attrezzatura fotografica; studia da autodidatta, per migliorare progressivamente i suoi scatti, ed è alla costante ricerca della luce favorevole nel tentativo di renderli unici. I suoi occhi sono costantemente rivolti a tramutare in immagini ed esaltare, la straordinaria bellezza della natura selvaggia del Parco dell’Aspromonte, nonché dell’area grecanica e tirrenica della provincia di Reggio Calabria: luoghi che conosce molto bene e dei quali vuole tramandare anche le antiche tradizioni contadine.
L’esposizione delle mostre fotografiche, hanno, per Carmelo, l’ulteriore obiettivo di sensibilizzare i giovani ad amare e a rispettare la natura e l’ambiente in cui viviamo. Dal 2017 è affiliato al Cine Foto Club Vanni Andreoni e alla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.
Principali mostre fotografiche: 2015 – “Una provincia, cento paesaggi” (Palazzo della Provincia di Reggio Calabria);2017 – “La magia della natura in uno scatto” (Castello Aragonese di Reggio Calabria); 2019 – “Aspromonte: identità e colori” (Castello Aragonese di Reggio Calabria); 2019 – “Aspromonte: identità e colori” (Palazzo della Cultura “Pasquino Crupi” della Città Metropolitana di Reggio Calabria);
Premi riscossi in concorsi fotografici: 2016 – Premio paesaggio agricolo, concorso fotografico Obiettivo Terra; 2018 – Primo Premio tema libero, concorso fotografico Città di Follonica; 2018 – Primo classificato, concorso fotografico Comune di Motta S. Giovanni (RC);
–  Sue immagini sono state pubblicate su Foto Cult;
–  Partecipa, con proprie immagini, alle attività promosse dal Cine Foto Club Vanni Andreoni: mostre, calendari, cartoline;
–  Collabora, con proprie immagini, alle mostre fotografiche promosse dal Parco dell’Aspromonte.
 
 
 

Le Opere

 Foto singole.
Galleria
 

Breve descrizione delle immagini presentate
N° 1 – Aquila anatraia, fotografata nello stretto di Messina durante la migrazione;
N° 2 – Rosalia alpina, un fantastico cerambice del faggio molto appariscente e raro;
N° 3 – Fiumara Amendolea durante una piena;
N° 4 – Un ragno Argiope con la sua classica tela;
N° 5 – Un Martin Pescatore, appostato nell’atto della pesca;
N° 6 – Un bosco nel Parco Nazionale dell’Aspromonte;
N° 7 – Storni che volano lungo la linea ferroviaria creando quasi un pentagramma;
N° 8 – Fenicottero Rosa immortalato durante momenti di pulizia;
N° 9 – Rocca del Drago, così chiamata per la sua somiglianza ad un drago a tre occhi, situata nel Parco Nazionale Aspromonte;
N° 10 – Parco Nazionale Aspromonte: un pastore tosa le pecore coll’antico metodo delle forbici a mano;
N° 11 – Ballerina bianca: un piccolo uccellino ripreso, appositamente sfocato, per realizzare un pastello dai colori delicati;
N° 12 – Un bellissimo Capriolo sorpreso nel Parco Nazionale d’Aspromonte;
N° 13 – Falco pecchiaiolo durante la migrazione sullo Stretto di Messina;
N° 14 – Un gregge e il suo guardiano, nel cuore dell’Aspromonte, durante una copiosa nevicata;
N° 15 – Parco Nazionale Aspromonte: le cascate Teresa e Paola;
N° 16 – Tramonto sulla costa Jonica Reggina;
N° 17 – Tramonto sullo Stretto di Messina, con l’Etna fumante in bella vista;
N° 18 – Palpares libelluloides: foto ambientata ripresa con un obiettivo fish-eye
N° 19 – Il Verdone: uccelletto piccolo ma molto robusto;
N° 20 – Aspromonte: un mastro cestaio, intreccia le fascette di castagno ottenute dopo varie fasi di lavorazioni.
Tutte le foto della fauna, sono state riprese in ambienti wild (selvaggi), dopo giorni di appostamenti e grazie alla conoscenza delle abitudini delle varie specie. Per le riprese dei falchi, invece, è stata significativa la conoscenza dei venti dominanti, per i giusti appostamenti nei predeterminati luoghi dove questi veleggiatori passano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button