Risultati dell’undicesima (ultima) Tappa 2021

Risultati dell’«11° Premio Maria Luigia» undicesima e ultima Selezione aderente al «18° Portfolio Italia 2021 – Gran Premio Fujifilm»

L’«11° Premio Maria Luigia», organizzato dal “Gruppo Fotografico Color’s Light” di Colorno (PR), si è svolto “in presenza” (nell’ambito del «12° ColornoPhotoLife»), nelle giornate del 16 e 17 ottobre 2021, a Colorno (PR), presso l’Aranciaia (Museo MUPAC) sita in Piazzale Vittorio Veneto, 22. Agli Incontri hanno partecipato 82 Autori con 115 Portfolio. Sono state effettuate 199 Letture. A conclusione delle due giornate, la Commissione Selezionatrice, composta dai Signori Andrea Angelini, Silvano Bicocchi, Angelo Ferrillo, Renza Grossi, Claudia Ioan, Laura Manione, Massimo Mazzoli (Presidente di Giuria) & Stefani Lasagni, Fulvio Merlak & Marco Brioni, Antonella Monzoni, Paola Riccardi, Isabella Tholozan e Massimiliano Tuveri (Orietta Bay ha svolto unicamente funzioni di Lettrice), ha assegnato i riconoscimenti come segue:

1° Premio a «Cosmi» di Alessandro GATTUSO di Pompei (NA)
(Portfolio composto da 22 immagini in Bianco&Nero realizzate fra il 2019 e il 2021)
con la seguente motivazione:
«Nel gioco del caos, l’autore ci mostra come la natura può renderci differenti e rispondenti alle sole leggi dell’ordine, dell’armonia, della bellezza e dell’unicità, al di là delle inutili classificazioni di genere e identità. La meraviglia che ne nasce è fonte educativa e di pensiero.»

2° Premio a «The world after» di Michele GRASSI di Carpi (MO)
(Portfolio composto da 35 immagini a Colori realizzate fra il 2019 e il 2021)
con la seguente motivazione:
«Una visione dal rigore scientifico che ipotizza un nostro possibile pianeta del futuro, contaminato irreversibilmente e ormai privo di presenza umana. L’approccio enciclopedico, distaccato, enigmatico e straniante, con un effetto di distanza esaltata dalla desaturazione che allude all’assenza e alla de-antropizzazione, ci proietta direttamente all’interno di uno scenario in cui siamo costretti a fronteggiare le conseguenze delle nostre azioni a danno della Terra.»

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button