ArchivioComunicazioni del Dipartimento

CAPOLINEA – Elaborazione del concept 12

.

.

.

.

.

.

.

LAB Di Cult 015 FIAF “CAPOLINEA”

Coordinato da Andrea Angelini

TANK SVILUPPO IMMAGINE

Un tema molto dibattuto durante i diversi incontri svolti in sede Tank; difficile riassumere, in poche righe, questa esperienza ancora da concludere.
Capolinea” è stato affrontato, dai diversi autori del laboratorio Tank, in modo variegato, in virtù, sopratutto, dei diversi lavori analizzati insieme e/o visionati sul Blog di Agorà. Ogni partecipante ha interpretato “Capolinea” in modo personale individuando una o più immagini che rappresentassero il senso del tema.
Capolinea” è così divenuto immagine metaforica di una sosta forzata e di mutamento repentino di oggetti o persone.
Capolinea” come punto di approdo dello sguardo, che non riesce a superare le soglie poste dal quotidiano.
Alcuni autori hanno indirizzare la propria ricerca sul concetto di arrivo, conclusione, chiusura di un ciclo mentre altri hanno voluto indagare, in modo ironico, il significato della parola stessa o delle limitazioni mentali che spesso confinano il nostro pensiero.
Capolinea” è anche un momento di riflessione filosofica, di sguardo surreale diretto a nuovi mondi paralleli; origine di immagini in cui il tempo sembra interrompersi.  Un impedimento sulla ciclicità del tempo che porta a riflettere sul proprio percorso percettivo.
Capolinea” è sguardo discreto e contrastato, confinato. Difficoltà di superare piccole soglie ma che, se superate, diventano trampolino per nuovi orizzonti.
Capolinea” è forse una limitazione psicologica che può sfociare in depressione se vince la battaglia contro la nostra anima.
Capolinea” è anche ribellione emozionale, capace di farci rialzare e ripartire.
Tante possibili strade sono state già percorse ma forse ci sono ancora tanti “Capolinea” che dobbiamo esplorare ed oltrepassare per comprendere meglio noi stessi!  Grazie a chi ha creduto in questo laboratorio.
Una solo certezza…… insieme a Di Cult: “Difficile arrivare al capolinea e fermarsi!”

Andrea Angelini

Autori del Tank partecipanti al LAB Di Cult 015 e presenti al Face Photo News Sassoferrato 2017: 

Roberta Badiali, Richard Betti, Domenico Bressan, Francesca Collina, Donatella Donati, Prisca Magnani, Michela Mazzoli, Giuseppe Miccoli, Mirko Morgantini, Cristina Paglionico, Anna Pierottini, Alan Piscaglia, Claudia Presti, Stefano Silvestroni, Massimiliano Vassura, Andrea Angelini.

Orientamenti degli autori

 

Cristina Paglionico
Andrea Angelini
Roberta Badiali
Richard Betti
Domenico Bressan
Francesca Collina
Donatella Donati
Prisca Magnani
Michela Mazzoli
Giuseppe Miccoli
Mirco Morgantini
Anna Pierottini
Alan Piscaglia
Claudia Presti
Stefano Silvestroni
Massimiliano Vassura

Articoli correlati

5 commenti

  1. Eccoci alla 12° Elaborazione del concept di “Capolinea”, per ora questo è l’ultimo giunto dai laboratori.
    Non è necessario per l’esperienza loboratoriale il produrre questa comunicazione intermedia, mentre fondamentale è la chiusura del Laboratorio con la produzione del Catalogo in pdf.
    Però la pubblicazione dei concept ha avuto un effetto davvero importante perché ha mostrato il livello a cui si lavorava nei laboratori, incoraggiando l’intraprendenza di progetti che potevano sembrare arditi e che invece guardando gli altri lavori diventavano normali.
    Una dinamica costante dobbiamo riconoscerla: la ricerca di messaggi sempre più profondi e intimi.
    Questo aspetto è davvero notevole, proprio per la tendenza spontanea che ha avuto e che dimostra come la fotografia diventi il linguaggio per comprendere la nostra vita con l’atto di condividerla con gli altri.
    Diversi sono stati i Laboratori che si sono svolti nell’attività di Circolo. E’ il caso di questa 12 elaborazione del TANK di Forlì, si può senz’altro realizzare anche questa formula di LAB Di Cult, avendo sempre presente il carattere neutro rispetto al circolo d’appartenenza. Conoscendo gli amici del TANK so che questa caratteristica è nel loro DNA.
    Complimenti a tutti i partecipanti per l’impegno profuso per realizzare le loro interessanti opere!

  2. “Tante possibili strade sono state già percorse ma forse ci sono ancora tanti “Capolinea” che dobbiamo esplorare ed oltrepassare per comprendere meglio noi stessi!”
    Con questa frase, Andrea ha colto senz’altro il segno: il CAPOLINEA non si ferma mai, ci fa andare avanti, sempre di più, con nuovi sguardi, nuovi approfondimenti. PER CAPIRE NOI STESSI, al meglio.
    Complimenti, avevo già visto i lavori a Sassoferrato, li ho rivisti e riletti volentieri.
    Ciao, Danilo, LAB 010, Grandangolo di Carpi.

  3. Grazie a Silvano per averci coinvolti in questo bellissimo viaggio fotografico. Un percorso da esplorare insieme a tanti amici.
    Grazie a tutti Voi che avete animato questo blog con i post sui vari laboratori in corso che sono stati utilissimi ai partecipanti anche del nostro laboratorio di Forli.
    Complimenti a tutti i partecipanti di ogni laboratorio. Gli ottimi risultati si sono visti a Sassoferrato.
    Mi spiace non aver commentato i vari post e di aver dedicato meno tempo del dovuto a questo splendido progetto ma il 2017 è stato un anno pieno di attività.
    Un abbraccio a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button