Presentazione

Il Dipartimento Social (DiS) risponde all’esigenza di un’interazione diretta della Federazione con i propri soci, e con la più ampia comunità fotografica.

In tale ottica, i profili social assolvono ad una serie di funzioni:

  • comunicare l’identità e i valori della Federazione;
  • raggiungere più rapidamente i propri soci, con i quali stabilire un contatto immediato e continuo;
  • favorire dinamiche di collaborazione fra realtà territorialmente distanti valorizzandone le interazioni;
  • avvicinare alla Federazione nuovi utenti/praticanti;
  • individuare nuove forme aggregative;
  • aprirsi a collaborazioni con altre realtà culturali.
  • divulgazione fotografica
  • vetrina sui mutamenti in corso e possibili scenari futuri della fotografia, con uno sguardo critico alla storia della fotografia anche attraverso rubriche specifiche
  • lavorare su il territorio per il territorio atrraverso la Commnunity FIAFers

Realizzando l’integrazione di un modello di comunicazione “verso” i soci, con quello “con” i soci, i contenuti proposti dal Dipartimento integrano le informazioni che la Federazione rende disponibili attraverso i canali tradizionali di comunicazione, operando in sinergia con gli altri dipartimenti dell’Area Comunicazione.

I profili social sono altresì il canale attraverso il quale il Dipartimento propone nuove forme di fruizione della fotografia, promuovendo la riflessione sui linguaggi della fotografia contemporanea, affiancandosi agli altri dipartimenti dell’Area Cultura. Con uno sguardo proiettato ai veloci mutamenti in ambito social e all’evoluzione del linguaggio fotografico, aperto sempre più ad ibridazioni e contaminazioni.

La gestione del Dipartimento è affidata ad un team di collaboratori dalle attitudini e competenze complementari, che vanno a creare ciascuno con il proprio sentire un gruppo eterogeneo, che nel loro esercizio quotidiano si configurano come altrettanti percorsi formativi. Lista dei collaboratori, la trovate sempre aggiornata sul sito del DiS.

LAVORO SVOLTO NEL 2022
La Community FIAFers che ha compiuto 5 anni questi giorni è ancora cresciuta (raggiungendo 282.000 foto postate) per noi grande soddisfazione, ed è ancora in ampliamento, con nuovi account regionali nati (vedi #fiafers_umbria #fiafersabruzzomolise) ed altri in arrivo. Una grande rete da cui è sempre più difficile scegliere le due foto per SF FIAFers per FOTOIT, tra quelle repostate su FIAFers nazionale e sui regionali o vincitrici di contest. Sulla pagina web del DiS, invece, ci siamo attivati proponendo fotografia autoriale italiana (e non solo) contattando direttamente gli autori per l’utilizzo delle immagini. Che ci permetterà a breve, di realizzare una zine dedicata. Lo stesso spazio web è stato ed è utilizzato per avvicinare all’attività del DiS stesso, alle invasioni digitali, ai contest regionali e nazionali della Community, tra i quali ha spiccato #fiafersforfuture che, affiancatosi al progetto nazionale, ha indagato e risaltato la visione del futuro dei giovani, in mostra al CIFA a Bibbiena. La pagina facebook assumerà sempre più una  propria fisionomia, legata al DiS, nell’Area Cultura, continuando a dare risalto ai nuovi linguaggi footgrafici, attraverso Rubriche specifiche (La parola al fotografo/ La storia e il Contemporaneo)

Sono arrivate conferme da:

  • “FIAFers Meet Viterbo”, secondo anno del “Laboratorio Portfolio on line”, (la terza edizione 2023 vedrà di nuovo il nostro contributo)
  • dalla partnership con Wikimedia Italia, il concorso dedicato ai monumenti conclusosi a dicembre che ha visto i nostri giurati (scelti e formati) impegnati nella selezione e nell’assegnazione del Premio FIAF e nella Giuria finale la direttrice del DiS direttamente coinvolta insieme ad esponenti del mondo Wikimedia e l’architetto Stefano Boeri. Una collaborazione sempre più stretta con Wikimedia Italia, tanto da passare ai talk tenuti online su fotografia urban e fotografia aerea del 2020 e 2021 all’intensa due giorni di workshop “Fotografare la Città” tenutasi a Terni, la scorsa estate.
  • Un po’ di emozione a maggio per il ritorno in presenza con le letture ad “Officine fotografiche” a Roma all’“Italian Street Photo Festival”, dopo le serate on line offerte dal DiS e dai singoli collaboratori ai circoli nell’ambito di “Conversazioni sulla Fotografia”. Un legame tra DiS e la fotografia di street, molto seguita sui nostri canali social e tra la più praticata, che è continuato anche con l’invito rivolto allla nostra direttrice a tenere una talk nell’ambito della prima edizione dei PSPI, svoltosi a settembre a Pisa. E che ci vedrà anche quest’anno coinvolti come DiS nell’offerta formativa con un’indagine proprio sulla street photography (visioni uniche in Russia, Cina, Grecia, Spagna e Italia).
    Fermo restando le disponibilità date dai collaboratori ad approfondimenti su tematiche diverse, tutte riconducibili all’attività svolta dal DiS di divulgazione fotografica. Impegnati ad innovare le modalità con cui coinvolgere soci e non soci alle tante attività FIAF attraverso i canali social, abbiamo seguito l’inaugurazione del Progetto nazionale e, prima ancora, il Congresso a Palermo (invasione digitale) dove sono state conferite nuove nomine di “Responsabile di Community”, a mettere l’accento sulla cura delle relazioni in un luogo che diventa sempre più spazio di confronto, di incontro, di crescita.

Com’è nella natura delle reti social, il Dipartimento è aperto al contributo di tutti gli utenti, che potranno proporre la propria collaborazione contattando la mail  dipartimentosocial@fiaf.net, debora.valentini@fiaf.net 

 

Collaborano:

Susanna Bertoni
Carlo Braschi
Lucia Laura Esposto
Maria Cristina Germani
Mauro Liggi
Paola Malcotti
Mario Mencacci Bandini
Giovanni Ruggiero
Vittorio Scheni
Debora Valentini
Irene Vitrano

Hanno contribuito al DiS:

Attilio Lauria, Massimo Agus, Massimo Bardelli, Leonello Bertolucci, Paolo Borghi, Valentina Crivellari, Antonio Desideri, Maria Di Maio, Francesca Donatelli, Selenia Esposito, Elisa Mariotti, Monica Mazzolini, Katia Morichetti, Mariafrancesca Pantano, Massimo Pascutti, Gianpiero Scafuri, Umberto Verdoliva, Giulia Vitrano, Caterina Zito,

 

Back to top button