ArchivioEventi di studio della fotografia

La materia dei sogni – Nino Migliori

La materia dei sogni di Nino Migliori

Metti una vacanza a Milano, la tua migliore amica, fiocchi di neve che scendono giù dal cielo e una mostra da visitare. La mostra è “La materia dei sogni” di Nino Migliori esposta al Forma. Una personale in cui c’è una buona parte quello che Migliori ha realizzato nella sua lunga e brillante carriera di fotoamatore iniziata più di sessant’anni fa a Bologna, dai ritratti del periodo Neorealista alle sperimentazioni in off camera e con la polaroid, ma anche i muri, le ossidazioni, i pirogrammi, il cliché-verre. Tra una sala e l’altra si esplorano mondi e vite, si sogna come nella meravigliosa installazione “Come nei cieli” in cui ci si dovrebbero trascorrere almeno 10 minuti al giorno, prima di tuffarsi nel mondo esterno . Nino Migliori prende la macchina fotografica, o qualunque altra cosa e la trasforma, succede con i muri sparsi per il mondo, con le polaroid, con i negativi e con le fotografie abbandonate al loro destino da perfetti sconosciuti. La realtà passa ad un’altra dimensione, resta l’essenza, che supera gli anni, le mode e la tecnica fine a se stessa. Restano i sogni.

“Mi piace lasciare la strada vecchia per la nuova” è una delle frasi di Nino Migliori che meglio raccontano questa mostra e la sua passione per la fotografia, una retrospettiva che ci insegna che non dobbiamo accontentarci e limitarci a fare le cose che ci riescono bene,bisogna cercare altrove, scavare dentro di noi, dare modo ai nostri sentimenti di uscire fuori, in qualche modo. Cercare nuovi stimoli, rischiare con tecniche pazze mai viste prima, sbagliare e ricominciare. Divertirsi con la fotografia.

Sarà che io mi ritrovo moltissimo in questo continuo sperimentare e provare, questo fare qualcosa e guardare un po’ più in là a qualcos’altro, ma questa mostra la consiglio a tutti, anche a chi pensa di aver trovato la sua strada. La fotografia offre mille possibilità di crescere e migliorare, come uomini e come artisti.

Serena Vasta

 









…..

“l’ultima (quella della neve) se vuoi puoi non metterla, ma sappi che con quel tempo mi sono avventurata con metro, tram e piedini dall’altro lato di Milano. Ah cosa fa fare l’amore per la fotografia!”
Serena Vasta

Articoli correlati

4 commenti

  1. Mi colpisce questo incontro entusiasta tra la giovane Serena Vasta e l’opera di Nino Migliori, in mostra al Forma di Milano. Notare come il pensiero artistico di Migliori, classe 1926, venga compreso e condiviso da una giovane fotografa di oggi è il chiaro segno di quanta fresca novità esso contenga.
    Nino Migliori è l’autore più consapevole e colto che io conosca, non c’è aspetto teorico della sua amplissima esperienza artistica che egli non abbia approfondito ai massimi livelli.
    C’è già un’altra straordinaria occasione, per conoscere tutta la sua opera, alla imponente Mostra Antologica allestita a Palazzo Fava di Bologna; già inaugurata, essa resterà aperta fino al 28 aprile; chi può visitarla, non la perda.

  2. Che bella l’immagine della descrizione di Serena, la neve che scende dal cielo è sempre una magia .
    E straordinaria MAGIA sono le opere di Nino Migliori, è l’autore che meglio rappresenta la fotografia come strumento di ricerca ,fantasia , sperimentazione ma soprattutto la giocosità ( si può dire ?) e il divertimento
    Meraviglia e stupore quando l’arte fotografica dialoga con le altre arti
    Se mi chiedessero di esprimere un desiderio? essergli di fianco per vederlo all’opera.

  3. E’ stato meraviglioso ammirare la sua lunga ricerca artistica, vedere dal vivo le polaroid, che avevo potuto ammirare solo nei libri, è stato davvero emozionante.
    il pezzetto di mail mi ha fatto molto piacere, è stata un’avventura raggiungere il Forma

  4. Grande, Serena! Mi ritrovo esattamente sulla tua lunghezza d’onda. Non vedo l’ora di ammirare le 300 opere e le 9 installazioni al Palazzo delle Esposizioni di Bologna (per me più vicine come ubicazione)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button