SCAMPIA – di Manrica Caponi

 

« ‘Per me si va ne la città dolente,
per me si va ne l’eterno dolore,
per me si va tra la perduta gente. »
Dante, Inferno, Canto III vv. 1-3

Ci sono luoghi che ci fanno orrore, che sembrano disabitati ma non lo sono, che trasudano miseria e sofferenza perché lì si vive senza alcuna legge, senza alcuna dignità, senza felicità.
Ma non tutte le persone che li abitano sono relitti della società o gente senza scrupoli, spesso guardandoli negli occhi capisci la loro profondità, il loro dolore ma anche il loro spessore umano e… se la felicità non la vedi fuori puoi trovarla dentro di loro.

SCAMPIA – di Manrica Caponi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button