ArchivioCronache

Narnimmaginaria

NARNIMMAGINARIA 2021

 NARNI ha ospitato dal 16 ottobre al 1° novembre 2021 ospita la sesta  edizione del festival di fotografiaNARNIMMAGINARIA con importanti mostre tra le suggestive mura romaniche del Complesso Monumentale di San Domenico, nella sala Digipass Palazzo dei Priori.

Numerose, ben allestite  ed interessanti le mostre.
Daniela Giannangeli e Federica Zucchini, rispettivamente autrici dell’anno Fiaf per la regione Umbria nel 2019 e 2020.  Il circuito Off, in mostra i lavori selezionati tra i tanti partecipanti alla CALL dal tema “ATTRAVERSANDO PAESAGGI UMANI” . La fotografia è un universo che indaga il labirinto della nostra società, alla ricerca di storie e di protagonisti. Le immagini fotografiche, il loro accostamento, le storie che raccontano, restituiscono all’osservatore un forte potenziale espressivo che si relazione con il proprio contemporaneo.
La collettiva dei soci SATOR ha completato l’offerta espositiva della manifestazione.

Ricco il carnet dei libri presentati al pubblico, Breve sogno Eritreo di Tekle Mandar di Pino Ninfa presentato da Luciano Zuccaccia; Epifanie, l’altra fisica del paesaggio di Tina Cosmai presentato da Loredana de Pace; La naturale forma di Carlo Panza presentato da Massimo Mazzoli; Diaro stenopeico 2020 di Gianfranco Lunardo.
Non meno avvincenti i  talk Viaggio in una periferia emotiva di Fabio Moscatelli e Incontro con la fotografia con Vinicio Drappo e Stefano Mirabella.

Nel programma anche le letture Portfolio che hanno visto come lettori Massimo Mazzoli, Stefano Mirabella, Fabio Moscatelli e Pino Ninfa.
Il portfolio vincitore di questa edizione di Narni Immaginaria è risultato Rewind di Marco Polticchia.

Un festival fatto di incontri, approfondimenti, momenti conviviali e riflessioni.
Complimenti per tutto quanto fatto finora ed auguri per la prossima edizione.

Massimo Mazzoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button