GeneraliNews

RANDSTAD1969 continua il suo viaggio

Tappa a Brescia al Museo Nazionale della Fotografia - Brescia

Lo scorso sabato 8 ottobre, presso il Museo Nazionale della Fotografia di Brescia, Galleria Fiaf, grazie alla sinergia del suo CineFotoClub e del GFS – Gruppo Fotoamatori Sestesi, e all’accoglienza della curatrice del Museo, storica dell’arte e critica della fotografia, Luisa Bondoni, è stata inaugurata la mostra Randstad1969.

Il suo padre putativo Pierluigi Ortolano, con il dovuto orgoglio e l’entusiasmo che lo caratterizzano, ha raccontato la bellissima storia di 141 rullini acquistati all’asta nel 2017 e letteralmente ridati alla luce. Gli scatti, realizzati nei Paesi Bassi sul finire degli anni 60, rappresentato un vero e proprio album di famiglia, un racconto sincero di luoghi, persone, ambienti e scene familiari ma anche di eventi sociali e momenti rubati, che il suo autore ha ben pensato di riporre senza averli mai sviluppati. Al suo posto ci ha pensato Franco Glieca, esperto di fotografia e stampa Fine Art, che è riuscito – con non poca fatica – nell’ardua impresa.

foto di Fabio Cigolini
foto Irene Vitrano
foto di Fabio Cigolini

Randstad1969 è un progetto fotografico già molto caro alla nostra Federazione; nel 2020, in occasione della prima mostra, il Dipartimento Social FIAF ne aveva realizzato la curatela. E’ bello sapere che questa esposizione itinerante sia sempre occasione di incontro e di richiamo per appassionati di fotografia e non solo. Pierluigi Ortolano ha la grande dote del racconto e la curiosità dell’eterno fanciullo, qualità che gli hanno permesso di ricercare, interessarsi, creare collegamenti, addirittura visitare quei luoghi e intrecciare relazioni che lo hanno infine portato alla rivelazione di una verità rincorsa da cinque lunghi anni. A lui il premio che va ai tenaci, ai coraggiosi, agli appassionati. A noi, il gusto del risultato e la gratitudine del dono.

foto di Fabio Cigolini
Pierluigi Ortolano (foto di Fabio Cigolini )
Consegna al Presidente del GFS -GruppoFotoamatori Sestesi di una foto delProgetto Randstad1969 (foto di Fabio Cigolini )

Testo di Irene Vitrano

Ricordiamo che la mostra RANDSTAD1969 : 141 RULLINI RIPORTATI ALLA LUCE sarà visitabile fino al 6 novembre “Un fermo immagine nella linea universale del tempo che scorre. Bimbe in bicicletta, operai al lavoro, scorci di quartiere, navi nel porto. Ogni immagine racconta una nitida visione delle vicende umane e urbane, della loro contingenza. Racconta di come ognuna di esse, per quanto significativa, sia inesorabilmente transitoria”.

foto Irene Vitrano

Se siete curiosi tutto su Randstad1969

RANDSTAD-1969-141-RULLINI-RIPORTATI-LUCE
RANDSTAD-1969-Piscina

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button