ArchivioDai tavoli di portfolio

“Patria e Onore” – di Federico Dell’Agnello

“Patria e Onore” di Federico Dell’Agnello del Fotoclub Nove Livorno

Opera presentata a “Portfolio: istruzioni per l’uso” 2013 di Piombino.

Da buon Livornese l’approccio con l’Accademia Navale ed i suoi Cadetti è da sempre di rispetto, ammirazione e curiosità per il tipo di vita quotidiana e le motivazioni che li anno indotti a scegliere una carriera sicuramente piena di soddisfazioni ma di altrettante grandi difficoltà. Ed è proprio la curiosità che mi ha spinto a superare non poche comprensibili e giustificate difficoltà burocratiche permettendomi di ottenere il permesso dal Ministero degli interni e dall’Ammiraglio Comandante dell’Accademia Navale di poter seguire e fotografare gli Allievi nel trascorrere di una loro giornata tipo impegnati nei molteplici compiti che sono chiamati a svolgere. L’esperienza che ne ho ricavato è stata di grande ammirazione verso questi giovani così determinati e molto preparati professionalmente e moralmente per poter svolgere al meglio la vita futura di Comandanti della nostra Marina Militare. Spero che le mie immagini riescano, almeno in parte, a trasmettervi questi miei sentimenti.

Federico Dell’Agnello

Articoli correlati

2 commenti

  1. Con l’opera narrativa tematica “Patria e Onore”, Federico Dell’Agnello ci rivela ampi aspetti dello stile educativo condotto all’Accademia Militare di Livorno. E’ sempre sorprendente come un fotografo riesca, con un numero limitato di immagini, a dire tanto di ciò che è, come in questo caso, riservato agli addetti ai lavori. La sequenza rompe lo schema didascalico del ritmo quotidiano delle attività per sorprenderci con i valori simbolici che nel loro susseguirsi nella sequenza ci rappresentano lo stile di vita condotto in questa prestigiosa Accademia. L’idea centrale che a me sembra emergere chiara, è l’esercizio di una vigorosa educazione della mente, del corpo e dello spirito che in questo ambiente viene vissuta con un rigore religioso. La visione solenne, dinamica, e nello stesso tempo essenziale, del linguaggio fotografico di Federico dell’Agnello sa cogliere il Sacro, il mito, la tradizione e l’innovazione che caratterizzano l’ambiente umano dell’Accademia Militare di Livorno, mostrandoci un aspetto segreto e molto interessante del nostro paese.

  2. Di questo portfolio oltre all’idea amo più di ogni altra cosa la coerenza compositiva, che dona una continuità di stile tra le varie immagini che lo compongono.
    La riproposizione delle forme tra le varie immagini rende armonioso l’insieme e ne valorizza il contenuto.
    Un grandangolo utilizzato magistralmente e sapientemente, tanto da ricordarmi alcune inquadrature di Stanley Kubrick, che valorizza le forme e gli spazi il cui utilizzo non risulta mai eccessivo.
    Grazie a Federico per averci fornito un bell’esempio da cui poter prendere degli spunti compositivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button