ArchivioDai tavoli di portfolio

HOME – di Massimiliano Vassura

HOME – Massimiliano Vassura

Opera  appartenente progetto fotografico  del 2013 “Viaggio in Romagna” promosso dall’Associazione TANK di Forlì.

Con “ Home” ho voluto indagare e paragonare la casa alla famiglia nel momento più intimo, quello della sera quando i propri abitanti rientrano in esse, si raccolgono, si chiudono nelle proprie stanze o guardano fuori cercando qualcuno o qualcosa, case riprese sempre a distanza per non violarle,volutamente lontane, sfocate,case abitate da occupanti che non ne faranno mai ritorno, abitazioni disabitate o impenetrabili, avvolte da muri di rampicanti, quindi casa come metafora della famiglia.

Articoli correlati

6 commenti

  1. “Home” continua la serie di opere appartenenti al progetto fotografico promosso nel 2013 dall’Associazione TANK di Forlì “Viaggio in Romagna”, lo riprendiamo ora questo viaggio per concluderlo a Cesenatico in occasione del 66° Congresso Nazionale FIAF. Vi ricordo che sarà anche un importante Congresso elettivo degli organi dirigenti della nostra Federazione.
    “Home” è un’opera di Massimiliano Vassura animata da un’idea artistica per la riflessione condotta sul valore simbolico della casa come spazio che accoglie la famiglia. La rilevante varietà di abitazioni rappresentate evince il carattere orizzontale dell’opera che mostra differenti condizioni abitative che sono segno di diversi stili di vita. Nella notte, le finestre accese oppure spente, le persone affacciate oppure le finestre vuote, generano dei tratti dominanti che chiamano il nostro sguardo e ci parlano. Ognuno sentirà l’eco di qualche propria memoria e probabilmente immaginerà storie. L’albero di Natale acceso nel balcone spento è un’ossimoro piuttosto potente dei nostri tempi. Massimiliano Vassura è un fotografo molto attento ai sentimenti e in questa opera ne troviamo una ampia esposizione che ci immergono nella ordinaria quotidianità. Complimenti!

  2. Molto bello, lavoro di notevole effetto concettuale, trovo la scelta di alternanza tra sfocato e nitido molto comunicativa sul significato di casa vista come inutile o vago oggetto su cui concentrare gli sforzi e le economie di una vita intera. Il lavoro ci fa interrogare anche sul concetto di solitudine, molta gente resta “confinata” una intera esistenza dentro al suo nido senza mai accorgersi che fuori c’è un mondo da scoprire. Ecco che il buio ed il freddo esterno raffigurato dalle fotografie è per metafora quello interiore ambientale delle abitazioni. Tutte le immagini si legano tra loro, c’è una estrema coerenza figurativa, il progetto riesce a trasmettere molto efficacemente quello che voleva. Complimenti davvero 🙂

  3. Massimiliano Vassura ci ha presentato un lavoro di rara coerenza concettuale e stilistica: le case illuminate al loro interno che ci richiamano alla mente il calore della famiglia ,in contrasto con l’ambiente esterno, buio e freddo. All’opposto quella casa chiusa, in vendita ci trasmette un senso di abbandono e di solitudine. Quindi la metafora della famiglia, come efficacemente messo in evidenza dall’autore, è l’asse portante di questo bel lavoro; la famiglia raccolta nella sua intimità, ma spesso troppo distante dalla realtà circostante. Complimenti sinceri all’autore.

    1. Ciao, ho un quadro di Bice a casa che rappesenta una casa e , sull’uscio, due genitori attendono i figli…dietro, dall’uscio aperto, la luce calda di dell’accoglienza..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button