NewsHomeAutori

I paesaggi essenziali di Giuseppe BASTA

la malinconia dell'assenza

Giuseppe Basta ha iniziato a fotografare una quindicina di anni fa, ma più di recente, nell’estate del 2015, a conclusione di un contest fotografico al quale partecipò, si vide pubblicato su “La Lettura”, l’inserto letterario del “Corriere della Sera”. Ed allora, il gioco cominciò a farsi… serio.
Concentrò ancora più convinto lo sguardo sul paesaggio Apulo–Lucano che circonda quella piccola perla bianca che è Martina Franca, la sua città. Nasce così il lavoro “L’Assenza” che poi gli ha procurato altri riconoscimenti. Paesaggi minimalisti, ridotti a poche cose. Paesaggi essenziali in cui però l’essenza – al di là del gioco di parole – sta nell’assenza, non soltanto di cose, ma soprattutto di uomini. Sono tutti luoghi un tempo antropizzati, ma adesso deserti in cui è proprio la mancanza dell’essere umano a renderli irreali. C’è tutta la nostalgia struggente dell’abbandono. Queste assenze generano un senso di vuoto e di malinconia. Eppure è impossibile non percepire in tutto questo la bellezza dell’ambiente che ci circonda che, altrimenti scontato e piatto, proprio per questo vuoto d’umanità diventa prepotente e imponente.

Giuseppe Basta_1
Giuseppe Basta_2
Giuseppe Basta_3
Giuseppe Basta_4
Giuseppe Basta_5
Giuseppe Basta_6

Giuseppe Basta ha eliminato tutto il superfluo; concentrandosi sulla luce e sulla composizione di masse e di colori ha dato all’immagine precise armonie. Il nulla diventa però pieno con la sensazione che si ha di un vento che spira a ristorare l’aria, smorzando il calore. Il paesaggio si riempie di sensazioni. Si sente il caldo, la calma, il silenzio ed il tempo pare fermo come se avesse smesso di scorrere. Emozioni queste ben chiare a chi conosce il paesaggio pugliese.
L’intento del fotografo è proprio questo: lasciare allo spettatore la capacità di stupirsi e di immaginare una presenza nell’assenza in base alla propria emotività.

Giuseppe Basta_7
Giuseppe Basta_8
Giuseppe Basta_9
Giuseppe Basta_10
Giuseppe Basta_11
Giuseppe Basta_12
Giuseppe Basta_13
Giuseppe Basta_14

Presto sono venuti per Giuseppe Basta i giusti riconoscimenti: da maggio 2022 “Photo Vogue” ha iniziato a pubblicare diversi suoi scatti. Altre foto sono apparse sulla “Repubblica”, sulla “Stampa”, sul “Secolo XIX” e sul magazine scozzese “Command+l”.
A maggio dell’anno scorso, ha esposto le sue immagini dell’assenza proprio a Martina Franca. Nel prossimo aprile la mostra andrà a Matera.

Giuseppe Basta_15
Giuseppe Basta_16
Giuseppe Basta_18
Giuseppe Basta_19
Giuseppe Basta_20
Giuseppe Basta_21
Giuseppe Basta_22
Giuseppe Basta_23
Giuseppe Basta_24

 testo a cura di Giovanni Ruggiero

Se volete vedere altre immagini di Giuseppe Basta  

Ricordiamo l’altro lavoro fotografico di Basta, “Terra di nessuno”. Restiamo sempre in Puglia, questa volta è la città di Taranto; il progetto,  pubblicato su The Eye of Photography , è stato realizzato nel periodo del covid, a catturare con il suo obiettivo quei luoghi dove il tempo si è fermato.

https://giuseppebasta.pb.online

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button