ArchivioEventi fotografici

"Una penisola di luce" – Sestri Levante

06, 07 e 08/07/2012, 6° “Una penisola di luce”

Sestri Levante (GE)

 Come dal programma in Agenda, dal 06 al 08 luglio si è svolto il 6° “Una penisola di luce” festival fotografico , organizzato dal Comune di Sestri Levante in collaborazione con l’Associazione CARPE DIEM il cui programma trovate al link  seguente:
http://www.associazionecarpediem.org/penisola_di_luce.html
L’azione del Dipartimento Cultura all’interno del Festival si è espressa nelle seguenti attività:
–         “Visioni, musica, parole sotto le stelle” lettura di immagini fotografiche in piazza..
–         La lettura di portfolio con modalità “Face to Face”.

Piazza Matteotti, sede delle letture portfolio, foto Thomas Krueger (GE)
Il centro storico di Sestri Levante con le sue piazzette e carruggi ci ha offerto delle location ideali diurne e notturne per l’esercizio pubblico della lettura e la critica fotografica.
La serata di venerdì 06 luglio è stata dedicata all’inaugurazione delle numerose mostre disseminate nella città e nella lettura pubblica della fotografia in piazza da tre diversi punti di vista: del fotografo, del pittore, del poeta. Operazione culturale molto importante questa di esprimere le opinioni sulle stesse immagini  da tre linguaggi diversi.
Serata di lettura a tre voci - Il fotografo Silvano Bicocchi, la pittrice Monica Marcenaro, la poetessa Vivietta Valacca .
Serata di presentazione del nuovo museo della città di Sestri con la partecipazione di Philippe Daverio. Foto Thomas Krueger (GE)
La lettura di Portfolio esercitata in piazza tra la gente incuriosita e attratta dalle immagini che venivano studiate sui tavoli. L’essere immersi nel quotidiano è un modo di diffondere la passione fotografica.
Foto Thomas Krueger (GE)
Foto Thomas Krueger (GE)

Un momento della giuria, foto Roberto Montanari

Il Face to Face è stato goduto con particolare soddisfazione data la fresca ombra del carruggio e l’acustica favorevole al parlato senza microfono che ha invitato anche il pubblico ad attiva partecipazione. Le opere hanno permesso di approfondire pubblicamente argomenti di rilevante interesse fotografico, artistico, sociale, storico, filosofico.
Come sempre spetta ai partecipanti al festival contribuire con i loro commenti a dare la rappresentazione completa dell’attività evidenziando i pregi e carenze.

Foto Thomas Krueger (GE)


 

Lanfranco Colombo, il direttore artistico della manifestazione, foto Thomas Krueger (GE)
La prossima attività in Agenda è 20, 21, 22/07/2012, Rovereto (TN) – Rovereto immagini edizione 2012, con Concorso a lettura di Portfolio appartenete al Circuito “Portfolio Italia”, trovate il programma al seguente link:
http://www.paspartu.eu/joo/RI2012.pdf
Come vedete gli appuntamenti estivi sono tantissimi e disseminati in diverse regioni della penisola, non mancate di partecipare ai festival che sono organizzati vicini alla vostra città. Ogni festival ha le proprie specificità fotografiche, oltre ad esser una occasione di incontro ed ampliamento delle nostre conoscenze fotografiche.
Silvano Bicocchi
Direttore del Dipartimento Cultura
 
Nonantola, 08/07/2012

Articoli correlati

16 commenti

  1. Grazie a te Massimo e a tutti i lettori che hanno regalato a questa manifestazione, ormai affermata, un’aurea speciale di amicizia e livello artistico!
    Sono stati giorni faticosi ma bellissimi, per me sanciti dall’inaspettato riconoscimento, passati piacevolmente in compagnia di persone bellissime.
    Ringrazio anche gli amici organizzatori di Carpe Diem che si sono spesi oltre ogni aspettativa.
    Bellissima l’esperienza del Face to Face, diventare protagonisti del proprio lavoro con il supporto dei lettori è un incoraggiamento alla crescita ed alla consapevole espressione!
    Grazie ancora e tutti e arrivederci a presto!!

  2. Si è, da appena ventiquattro ore, conclusa la parte centrale della 6° edizione del Festival “Penisola di luce” e spinta dalla forza di tutte le emozioni che abbiamo vissuto penso di poter dire che è stata una edizione veramente “speciale”.
    L’impegno organizzativo è stato grande e solo grazie alle intuizioni di Lanfranco Colombo e Roberto Montanari con l’appoggio dell’ Amministrazione Comunale, la collaborazione dei soci di Carpe Diem e l’adesione di nomi prestigiosi in campo culturale e fotografico si è potuto arrivare a questo buon risultato.
    Abbiano riflettuto ammirando le Mostre di importanti fotografi e la varietà delle loro poetiche e tematiche.
    Siamo stati spettatori emozionati e coinvolti di due serate di incontro che hanno calamitato la nostra attenzione per la profondità degli argomenti e la capacità dei relatori, che ci hanno letteralmente affascinato.
    E ancora vissuto con intensità la parte dedicata alle letture portfolio sia nella modalità “ai tavoli” che nella nuova “Face to face”, che hanno visto una presenza veramente imponente di partecipanti, motivati ed entusiasti, che insieme ai lettori, hanno dato vita a ore di discussione, dialogo e approfondimento culturale.
    Ancora una volta abbiamo avuto conferma che la coralità dell’impegno e gli obiettivi comuni sono la strada maestra per ottenere i risultati sperati e lasciare in tutti il desiderio per la prossima edizione, magari ancora più interessante e varia.
    Ed allora un grazie a tutti e alla prossima…
    Orietta Bay

  3. Sto entrando nell’arcipelago della fotografia e m’accorgo che tutte le isole di cui è composta sono collegate solidamente tra loro: ponti, pontili, passerelle…Permettono un sicuro e rapido passaggio e danno tranquillità circa le sorti del cammino. Questa la sensazione che ho avuto ascoltando Silvano, Orietta, Giuliana, e gli altri assi, che con passione, competenza e stile hanno reso palesi ai miei occhi quei collegamenti nemmeno immaginati.
    Grazie della lezione, di tecnica e di umanità: è stato un piacere conoscervi e frequentarvi.
    Quindi…Alle prossime.

  4. L’ importanza della divulgazione della fotografia incontra nella “penisola di luce” un faro nel Tigullio e non solo.
    La competenza dei lettori è stata fondamentale per la crescita di chi partecipa come autore come il sottoscritto.
    Grazie a tutti

  5. Grazie all’incoraggiamento ricevuto dall’attivissimo presidente dell’ Associazione Carpe Diem, Roberto Montanari e da tutto il suo preziosissimo staff, ho partecipato al 6^ Portfolio al mare! E’ bastato recarmi in piazzetta già dalla mattina del sabato per sciogliere la tensione e timidezza iniziale; quì, curiosando tra le varie letture dei miei “concorrenti”, ho potuto soprattutto imparare e gioire dalla vista di molte opere! Il mio grazie a tutti quanti, nessuno escluso: L’associazione Carpe Diem e non da ultimi i validissimi esaminatori della F.I.A.F., che si sono instancabilmente offerti in questi due giorni! All’anno prossimo!
    Gilberto Caria

  6. Sono veramente orgoglioso del nostro gemellaggio, nell’aria di Sestri si respirava: amicizia, competenza, disponibilità, energia e tanto altro ancora; riassunto in un’unica parola, FOTOGRAFIA !!
    Sono state due giornate fantastiche nonostante il caldo ed il mare a 100mt non siamo riusciti ad allontanarci dalla piazzetta se non per andare a visitare le mostre fotografiche!
    Complimenti ancora a tutti voi, ed a tutti gli amanti della fotografia, che oltre che a confrontarsi sull’aspetto artistico si rapportano umanamente, sicuramente possiamo dire che da Sestri siamo tornati con delle amicizie rafforzate.
    Per ultimo vorrei ribadire l’importanza didattica del face to face, un modo semplice per acquisire importanti nozioni di lettura dell’immagine, bravo Silvano hai avuto un ottima intuizione!!!

  7. Anche quest’anno la manifestazione è stata molto bella e di alto profilo tecnico e artistico.
    Spero di poterla vivere in modo pieno l’anno prossimo e ringrazio tutti i Lettori per la grande disponibilità con cui hanno affrontato il lavoro di selezione dei Lavori.
    Trovo sempre molto formativo il potermi confrontare con voi sulla composizione e lettura del portfolio.
    Spero in quest’anno di far tesoro delle parole ricevute per una crescita personale tecnica ed artistica.
    Ringrazio, inoltre tutti gli organizzatori che si prodigano per la riuscita della manifestazione.
    Un saluto e un arrivederci all’anno prossimo.
    Paolo Zannini

  8. La penisola di Luce è un’evento unico che permette a tutti di misurarsi con grandi personalità di grande sensibilita e professionalità; è un’occasione imperdibile per migliorasi ed imparare, per cogliere consigli ed ispirazione.
    Una manifestazione ricca e per veri amatori/cultori della fotografia al quale si deve partecipare.
    Luca Peghini

  9. Una penisola di luce… tanta ce n’era, di luce di sole e di riflessi di mare, quanta negli occhi di chi, con passione raccontava della sua avventura fisica e mentale con l’occhio in più della propria macchina fotografica, e altrettanta luce era negli occhi di chi si è lasciato sorprendere da immagini che ogni volta ci hanno ricordato che, per ogni essere umano il mondo è diverso e personale, e che anche se sta fotografando la stessa tazzina del caffè, o la stessa margherita, non sta “vedendo” la stessa cosa. L’essere umano è meraviglioso, quando si stupisce della sua stessa infinita varietà….
    Grazie, perchè è bello fare parte di questa meraviglia, sopratutto quando questa si dà non solo all’improvviso, come spesso accade, ma addirittura la si riesce a ripetere ed a mettere persino in calendario! 😉 Le nuove iniziative sono state bellissime, chi non viene che sappia bene cosa si perde!
    Dania Marchesi

  10. Mi ritorna in mente quando, a fine estate 2006, nacque “Penisola di Luce”. Una nuova ed appassionante sfida culturale, costruita attorno alla fotografia. Oggi, grazie all’Amministrazione Comunale e al direttore artistico Lanfranco Colombo, sin dall’inizio grandi sostenitori del progetto, Sestri L. è punto di riferimento per tanti appassionati di fotografia, e non solo.
    E con tanta emozione penso a ‘Carpe Diem’, associazione nata poco dopo per volontà di alcuni amici desiderosi di condividere la loro comune passione.
    In questi anni si è lavorato duramente e con perseveranza – gli incontri mensili, il photo happening, il portfolio – ; come il contadino che semina e quotidianamente cura la sua terra oggi le piante da noi coltivate hanno radici profonde che hanno generato frutti importanti: tante persone motivate, emozionate, desiderose di ascoltare, capire, conoscere, approfondire,crecere, ed animate da amicizia. Il tutto in un clima generale di “sana e leale competizione”.
    Un amico fotografo domenica mi ha detto: Roberto, qui si respira un’aria nuova, pulita e frizzante, siete diventati come “una scuola”. Io aggiungo: è vero siamo una scuola a cielo aperto dove tutti, se vogliono, possono brillare e far vedere la loro luce.
    Un grazie sincero agli oltre settanta partecipanti.
    Grazie alla A.C., al direttore artistico,al Dip. Cultura FIAF, ai lettori, critici ed esperti, ai fotografi, a tutti gli attori della manifestazione, ai soci di Carpe Diem ed infine grazie a tutti quelli che mi dicono di non capire niente di fotografia ma collaborano ugualmente con entusiasmo perché sono veri Amici.
    Roberto Montanari

  11. Un ‘GRAZIE’ ad Alessandra Quattordio e a Fulvio Merlak per gli interessantissimi scambi di opinioni e suggerimenti durante la lettura del Portfolio !!! Davvero un momento di intensa comunicazione, in particolare Fulvio è stata una vera piacevole scoperta, dato che era la prima volta che partecipava alla ‘Penisola..’ e che poi ho scoperto essere addirittura il presidente della FIAF !
    Una piccola riflessione invece sulla parte ‘agonistica’ dell’evento: ho l’impressione che lasciare il tema libero in una occasione così ben qualificata lasci un campo espressivo troppo ampio. C’erano portfolio che andavano dalle pedine degli scacchi ad Auschwitz… Forse una formula più vicina a quella del Photo Happening di primavera (con una serie di temi paragonabili alle ‘location’ del P.H.) avrebbe reso il ‘contest’ un po’ meno a 360°. Il mio sogno resta sempre quello del concorso ‘estemporaneo’, ovvero una formula molto vicina a quella del Photo Happening.
    Complimenti in ogni caso per l’ottima organizzazione e per la pazienza dei ‘lettori’ e naturalmente… arrivederci alla prossima !

    1. Preciso che l’attuale Presidente della FIAF è Claudio Pastrone.
      Fulvio Merlak è stato Presidente dal 2003 al 2011 ed è stato insignito dell’alta onorificenza di Presidente d’Onore FIAF.

  12. Con piacere mi associo agli apprezzamenti espressi da Marco.
    Non sono invece in perfetta sintonia con la seconda parte del post che riguarda, come lui la definisce, la parte “agonistica”.
    Le letture portfolio sono nate , come ben ha ricordato proprio Fulvio Melak, in altra importante occasione, per una felice intuizione di Lanfranco Colombo, parecchi anni addietro, prima alla pedana del Sicof e poi a Savignano sul Rubicone, e sono nate a tema libero proprio per dar massima possibilità di espressione.
    Nello svolgersi degli eventi, insieme alla diffusione, ci sono state evoluzioni.
    Penso ad esempio a Sassoferrato, dove una sezione del portfolio è a tema. Quest’anno sarà “La bellezza”.
    E pure a Sestri Levante è così. Lo è stato già da due anni. C’è anche una sezione a tema, ( quella che faceva riferimento al Premio Lanfranco Colombo). E c’è stato, naturalmente, anche il vincitore.
    Mi par pertanto che avere le due possibilità sia la soluzione migliore e più completa.
    Il Photo happening, ideato e diretto da Silvano Bicocchi ha avuto il meritato successo per la valenza dei contenuti e del metodo, ma parliamo di due momenti fotografici diversi, con tempistiche e modalità distinte di svolgimento, che proprio per la diversità consentono di accontentare il maggior numero di appassionati fotografi.
    Orietta Bay

  13. Mi associo anch’io al pensiero di Orietta, penso infatti che l’espressività debba essere lasciata libera di scegliere gli argomenti che più ci appassionano e che amiamo. Naturalmente anche avere un tema specifico può a volte aiutare a percorrere nuove strade.
    A Sestri Levante gli autori possono scegliere e, questo, è già un punto a favore!
    Per quanto mi riguarda spero di vedere questa manifestazione crescere ed affermarsi nel panorama fotografico nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button